EGO

Sono qui, nel mio angolo, vincolato dal mio pensiero che, non fa altro che chiedere, pormi domande, esigendo le risposte, non sempre riesco a rispondere.

Non riesco a liberarmi di lui, è sempre con me, ieri sera mi ha chiesto perchè il vino rosso debba respirare, non sono sempre domande intelligenti, anzi, la maggior parte sono poste per cercare una conferma, come se domandasse per sapere che io conosca la risposta, è costante. Sono passati molti anni da quando mi si è presentato, ricordo che stavo guardando un qualcosa senza capire cosa fosse, non capendo, apparve lui, dal nulla, chiedendomi:

“che cos’è?”

Da allora non si è più allontanato da me, istigandomi sempre di più a comprendere, domandare per conoscere, osservare per apprendere. Ci sono stati momenti che non volevo più ascoltarlo, troppe domande senza risposta, portano ad altre domande e lui, non riesce a smettere di domandare e io, non riesco a smettere di pensare.

Di massimo romano

da sempre sono cresciuto osservando tutto quello che potevo, ammirando e studiando sempre di più.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...